Resistand

Peace village

Il Movimento Europeo di Azione Nonviolenta è di nuovo tornato in Ucraina, come un piccolo corpo civile di pace, ospite di comuni ucraini ed organizzazioni della società civile. Non eravamo a mani vuote, grazie alla generosità ed all’ingegno dell’architetto Mario Cucinella, e delle imprese italiane che ha saputo coinvolgere, abbiamo potuto affidare alla città di Brovary, venti kilometri da Kiev e vicinissima alla linea nord del fronte, tutto il materiale per la costruzione di un primo “Peace Village”, un rifugio riscaldato che intende essere anche luogo di dignità, speranza e di comunità. Il Peace Village (nella foto in cover l’arrivo dei Tir con i materiali) è un monumento vivo alla pace, di cui se ne sente così tanto il bisogno che il giorno dopo che abbiamo firmato la cessione nel municipio di Brovary è stato richiesto anche dal governatore di Mykolaiv, 500 chilometri a Sud.

RESISTAND, PEACE VILLAGE

Il docufilm a cura di Felipe Goycoolea che tratta una delle azioni principali del Progetto MEAN – Movimento Europeo di Azione Nonviolenta – il “Peace Village”.

Il Peace Village è un progetto replicabile nelle zone di guerra e nelle zone di confine con l’obiettivo di creare punti di ristoro climatico e di calda convivenza per la popolazione civile ucraina che intende resistere all’assedio russo durante l’inverno, denominati “RESISTAND”.

Con questa iniziativa il Movimento Europeo di Azione Nonviolenta e i partner della società civile dell’Ucraina vogliono offrire soluzioni creative e urgenti per la resistenza della popolazione civile ai ripetuti attacchi a tutte le centrali elettriche della città, che rendono problematico o impossibile il funzionamento dei normali sistemi climatici nelle case e nei luoghi della comunità.

I partecipanti al progetto RESISTAND: Mario Cucinella Architects; ScaffSystem; Manni Group; Sale della Terra; Piccoli Comuni del Welcome; Dott.Gallina; Base Italia; Charity Fund “Act For Ukraine”; Vita non profit; Free Spirit of Ukraine; Università degli Studi del Sannio; Politecnico di Milano; Pasqualicchio; Ramaccioni; Progetto Arcà; Fondazione Piero Bongianino

11-14 marzo 2023
Inaugurazione
Peace Village

 

Siamo partiti per Brovary con cinquanta attivisti del Movimento Europeo di Azione Non Violenta (MEAN), con l’intenzione di operare concretamente per la cultura della pace ed il sostegno umano e nonviolento alla popolazione aggredita, stanno tornando in Ucraina per un nuovo importante appuntamento: l’inaugurazione del “Villaggio della Pace”.

Una pace che si deve costruire subito attraverso gli incontri, i luoghi, la partecipazione dei cittadini, la solidarietà e la cooperazine tra cittadini europei come dal marzo scorso sostiene il Mean.

Ucraina, un anno di azione non violenta: ecco cosa è stato fatto

Il Mean, movimento europeo di azione non violenta, nato dopo l’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, ripercorre...

Brovary e quel ponte di pace con le università italiane

A Brovary, nell’Oblast di Kiev, grazie alla collaborazione tra la società civile italiana e quella...

La pace possibile in 9 ritratti

Mai come in questo quarto viaggio in Ucraina mi sono reso conto come siano le...

Quel pane fragile e potente della nonviolenza a Brovary

Diciotto italiani, attivisti, giornalisti, rappresentanti della società civile, un architetto di fama internazionale, professori universitari...

Al Peace Village è arrivata la biblioteca

Nel Peace Village, inaugurato pochi giorni fa a Brovary, nell’oblast’ di Kiev, arrivano i libri...

A Brovary una nuova fatica di Sisifo? No, si fa strada alla speranza

Andiamo a Brovary per essere accanto alle fatiche di Sisifo degli ucraini e delle ucraine...

A Brovary si inagura “Peace Village”, donato alla città da benefattori italiani

Il 13 marzo 2023, in Ucraina, nella città di Brovary, avrà luogo l'inaugurazione del "Peace...

Dall’Italia a Mykolaiv, macinare chilometri per costruire la paceprova template

Con una delegazione del Mean, movimento europeo di azione non violenta, siamo stati a Brovary...

Il nostro viaggio e quello del Peace Village a Brovary e Mykolaiv

Ma non erano le mani piene ad avere peso, erano gli occhi. Gli occhi che...